Nutrizione & Salute

Un supercibo

Ci sono molte buone ragioni per le quali le prugne si sono guadagnate il riconoscimento di “supercibo” portandole ad essere consigliate regolarmente da esperti di dieta e nutrizione.

Salute dell'apparato digerente

Tanto per cominciare, dopo sei anni di ricerca scientifica, esperti indipendenti alla Commissione Europea hanno confermato i suggerimenti tramandati di generazione in generazione secondo i quali le prugne, che hanno un alto contenuto di fibre, sono benefiche per la salute dell’apparato digerente. Infatti le prugne sono l’unica frutta secca, naturale e intera ad aver ottenuto un’indicazione nutrizionale autorizzata dalla Commissione Europea come elemento di grande valore a livello di salute e nutrizione. L’indicazione nutrizionale della Commissione Europea attesta che mangiare 100g di Prugne della California (all’incirca 8-12) al giorno contribuisce al normale funzionamento dell’apparato digerente, come parte di una dieta varia e bilanciata e uno stile di vita salutare.

La salute delle ossa

Esiste una quantità consistente di ricerca condotta su donne in post menopausa per suggerire che una semplice porzione quotidiana di Prugne della California può essere utili per la salute delle ossa rallentandone la perdita di massa. Sono necessarie maggiori ricerche scientifiche in questa area per confermare queste esistenti scoperte e le Prugne della California stanno lavorando con ricercatori per esplorare specificatamente i meccanismi per i quali le prugne possono svolgere un effetto benefico sulla salute delle ossa. Sappiamo già che le prugne sono ad alto contenuto di vitamina K e forniscono una fonte di manganese, che supportano il mantenimento di ossa normali.

La salute del cuore

Le Prugne sono naturalmente senza grassi (quindi anche senza grassi saturi) e i medici  suggeriscono che ridurre il consumo di grassi saturi supporta il mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue, essenziali per la salute del cuore. Sono anche senza sale e sodio e sappiamo come ridurre il consumo di sodio supporta il mantenimento di una normale pressione sanguigna.

Come se non bastasse per convincersi ad aumentare il proprio consumo di prugne, le Prugne della California contengono alcune sostanze nutritive che hanno ottenuto un’autorizzazione dall’Unione Europea per alcune specifiche indicazioni nutrizionali, quali:

LE PRUGNE SONO UNA FONTE DI RAME
che contribuisce al normale trasporto di ferro nel corpo

LE PRUGNE SONO AD ALTO CONTENUTO DI POTASSIO
che contribuisce alla normale funzione muscolare e aiuta a mantenere una normale pressione sanguigna

LE PRUGNE SONO UNA FONTE DI MANGANESE E RAME
che contribuisce al normale tessuto connettivo e alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo

LE PRUGNE SONO AD ALTO CONTENUTO DI VITAMINA K
che contribuisce alla normale coagulazione del sangue

LE PRUGNE SONO UNA FONTE DI VITAMINA B6
che contribuisce alla normale formazione di globuli rossi

Le prugne contengono rame e vitamina B6 che contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario. Il rame, la vitamina B6 e il potassio contenuti nelle prugne contribuiscono anche alla normale funzione del nostro sistema nervoso. Inoltre, la vitamina B6 può aiutare a ridurre la sensazione di fatica e di stanchezza mentre il rame contribuisce a pelle e capelli normali.

Ritorna a Nutrizione e Salute